La tragica morte del marchese De Portago nella Mille Miglia del 1957 e i successivi incidenti che avvennero a Monza e Le Mans determinarono la chiusura di tutti i circuiti cittadini nazionali, fatta eccezione solo per Montecarlo. Ma nel ’62 si torna finalmente a correre in Abruzzo a Città Sant’Angelo con la prima Coppa Belvedere; e nel ’63 si cambia completamente scenario. Da Città Sant’Angelo si passa definitivamente a Popoli, dando vita così alla oramai prestigiosa Cronoscalata Svolte di Popoli un tracciato famoso già al tempo della Mille Miglia, dove si diedero battaglia i più famosi piloti gentlemen drivers con le vetture più prestazionali dell’epoca.

Di qui la voglia di commemorare i grandi nomi del passato ed i grandi marchi che resero celebre quest’epoca oramai lontana.

Ed ecco così la nascita della Coppa Ugo Barone Svolte di Popoli Classica una rievocazione del passato con le auto che hanno fatto la storia. Una gara senza tempo.

 

HISTORY

After the tragic death of the Marquise De Portago during the Mille Miglia race of 1957 and the car accidents later occurred at Monza and Le Mans, all national circuits, with the only exception of that one of Montecarlo, were closed. In 1962 races finally were reopened at Citta Sant’Angelo in Abruzzo (Italy) where the first Belvedere Cup took place and one year later the scenery was completely changed. From Città Sant’Angelo the race was definitively moved to Popoli thereby creating the now prestigious race “Cronoscalata Svolte di Popoli” on a circuit which was already famous at the time of the Mille Miglia. The most famous gentlemen drivers had competed there with the most performing cars of the time.

It is to commemorate the greatest drivers of the past and the most prestigious car brands which have made that time so famous that the “Coppa Ugo Barone Svolte di Popoli Classica” has been created. The best historic cars are here welcomed to remember past glories in a race without time.

 

Loading Gallery